CONI… Basta Certificato Medico Sportivo… Ma…

C.O.N.I – BASTA CERTIFICATO MEDICO SPORTIVO NON AGONISTICO

Il CONI ha recentemente pubblicato una circolare nella quale dichiara in modo chiaro e netto che l’attività del  Tiro a Segno rientra tra la schiera delle discipline che non richiedono impegno fisico e che pertanto tale certificazione non è più richiesta.

La circolare del CONI è stata emanata di concerto con il Ministero della Salute ed elenca in modo puntuale, tra le attività sportive che non comportano impegno fisico, le “discipline degli sport del tiro (tiro a segno, tiro a volo,  tiro con l’arco, tiro dinamico sportivo). Viene sottolineato nella stessa circolare che “i tesserati di cui alla presente categoria non  sono tenuti all’obbligo di certificazione sanitaria”, limitandosi a precisare solamente che “si raccomanda in ogni caso un  controllo medico prima dell’avvio dell’attività sportiva”.

U.I.T.S – NON CAMBIA NULLA RISPETTO A PRIMA

Con circolare UITS del 15 giugno 2016 trasmessa a tutti i TSN si puntualizza… ‘in conclusione, ritenendo inattuabili nell’ambito della nostra attività le indicazioni del CONI, resta invariata la normativa vigente emanata con il manifesto UITS, che prescrive la presentazione di certificazione sanitaria anche per l’attività sportiva non agonistica.’

In pratica… tutto resta come prima… 

2 thoughts on “CONI… Basta Certificato Medico Sportivo… Ma…

  1. Per questo motivo (di principio) non rinnovero’ la mia iscrizione al TSN. UISP e TSN da me non riceveranno più un euro!

    • Quanto da Lei letto e contestato risale al 21 giugno 2016: da gennaio 2017 se in possesso di un qualsiasi titolo di porto d’armi la visita medica non è più necessaria e rimane obbligatoria solamente per i tiratori agonisti.
      Detto questo resta libero di operare le scelte che Lei ritiene più opportune.
      Cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *