PORTO DI ARMI

Se la tua intenzione è la richiesta di rilascio di una qualsiasi tipologia di porto d’armi, sia esso per uso venatorio, sportivo per tiro a volo o anche per difesa personale (in quest’ultimo caso è però necessario provarne l’effettiva necessità) avrai sicuramente bisogno del Diploma di Idoneità al Maneggio dell Armi.
L’emissione del Diploma di idoneità al Maneggio delle Armi, siano queste armi lunghe o armi corte, è compito delle Sezioni di Tiro a Segno Nazionale.
La Sezione del TSN Nazionale, tramite il Presidente, rilascia il Diploma comprovando che il candidato socio, dopo il superamento del corso di tiro, risulta essere idoneo al maneggio delle armi.
Il corso di tiro viene organizzato e svolto nel rispetto delle norme che vengono dettate dall’Unione Italiana Tiro a Segno, sotto la direzione di un Istruttore e/o Direttore di Tiro, sottoscrivendo il modulo che attesta la partecipazione alla lezione teorica ed il superamento della prova pratica con l’ottenimento del punteggio minimo previsto. I moduli sottoscritti dagli istruttori e controfirmati dai candidati vengono conservati agli atti nell’archivio della Sezione.

CONTENUTO E STRUTTURA DEL CORSO

Parte Teorica

  • Vengono illustrate le varie tipologie di licenza di porto d’armi evidenziando le loro differenze con particolare riferimento alla tipologia di cui si è intenzionati a richiedere;
  • Viene descritto come le armi da fuoco vengono suddivise/catalogate con particolare attenzione ai limiti di detenzione per ogni tipologia di classificazione;
  • Vengono illustrati i limiti di detenzione del relativo munizionamento;
  • Vengono descritti i principali tipi di munizionamento utilizzati;
  • Vengono elencate ed illustrate le norme principali di sicurezza che devono essere osservate nel maneggiare qualsiasi tipo di arma sia in poligono che in generale;
  • Vengono elencate le varie parti strutturali che compongono l’arma e le loro funzioni;
  • Vengono illustrati e descritti gli organi di mira, specificando l’importanza della linee di mira;
  • Vengono illustrate le nozioni rudimentali di smontaggio e rimontaggio delle armi utilizzate per la prova;
  • Viene illustrata la corretta posizione di tiro, la corretta impugnatura dell’arma sia corta che lunga, la corretta sequenza di scatto ed il corretto controllo della respirazione.

Parte Pratica

  • Le armi e le munizioni che verranno impiegate nella prova saranno fornite dalla Sezione di Tiro a Segno;
  • Il candidato, sotto lo stretto controllo dell’istruttore/direttore di tiro, esegue due serie di 20 e 30 colpi ciascuna, dove verrà annotato e sottoscritto il risultato su apposita scheda;
  • L’arma corta ( pistola) potrà essere impugnata con una o due mani, mentre l’arma lunga (carabina) dovrà essere imbracciata da posizione eretta senza nessun appoggio;
  • Il candidato dovrà essere in grado, per prima cosa, di dimostrare di saper maneggiare con sufficiente padronanza l’arma e di assumere una corretta posizione di tiro, sia con arma corta che con arma lunga.

DOCUMENTI NECESSARI PER OTTENERE IL DIPLOMA DI IDONEITA’ AL MANEGGIO DELLE ARMI

  1. Copia del certificato medico di IDONEITA’ PSICOFISICA, certificato necessario per l’inoltro della richiesta alla relativa Questura;
    In alternativa è possibile consegnare copia del Certificato Anamnestico rilasciato dal proprio medico di famiglia
  2. N.2 fotografie recenti formato tessera.
  3. Documento di riconoscimento in corso di validità e copia dello stesso
  4. Codice Fiscale e copia dello stesso
  5. Marca da bollo € 16,00 da apporre su Diploma di Idoneità al Maneggio delle Armi

Ottenuto il Diploma di Idoneità Maneggio Armi puoi procedere alla richiesta del porto d’armi alla questura o alla Comando dei Carabinieri di competenza; quì di seguito trovi l’elenco di tutto quanto deve essere allegato alla domanda di richiesta:

  1. Domanda in carta bollata da € 16,00 da presentare alla Questura o al Comando Carabinieri;
  2. Autocertificazione in carta libera (copia di questa autocertificazione verrà rilasciata dal TSN già precompilata) ove si dichiara di essere munito di attestazione all’abilitazione al maneggio di armi (Diploma di Idoneità al Maneggio Armi in bollo da € 16,00) rilasciato dal TSN Nazionale.
    In alternativa può essere consegnata copia autenticata del congedo militare, qualora il servizio sia stato svolto negli ultimi 10 anni;
  3. Certificato medico di idoneità rilasciato dall’ufficiale sanitario dell’A.S.L., dai medici militari o dalle strutture sanitarie militari e della Polizia di Stato, in bollo da € 16,00. Per il rilascio del predetto certificato, si dovrà preliminarmente recarsi dal proprio medico curante,per farsi rilasciare certificazione medica attestante l’assenza di malattie nervose, mentali o l’uso di bevande alcoliche  e di sostanze stupefacenti (comunemente definito Certificato Anamnestico);
  4. Certificato di abilitazione all’esercizio venatorio rilasciato dal Comitato Provinciale in bollo (ai sensi dell’art. 22 della legge 11 febbraio 1992, n. 157);
  5. Nr. 2 fotografie recenti (ed uguali) a capo scoperto, di cui una autenticata;
  6. Versamento di € 1,27 (l’importo va preventivamente controllato in quanto potrebbe essere variato) per il rilascio del libretto, effettuato direttamente sul conto corrente postale n. 1156 intestato a “Tesoreria Provinciale dello Stato – Sezione di Alessandria” con indicazione della causale del rilascio “Costo Libretto” e dell’Ente chi rilascia il documento “Questura”;
  7. Tagliando di attestazione del versamento sul c/c postale nr. 8003, intestato all’Ufficio del Registro Tasse di Roma, Concessioni Governative per l’ammontare di € 173,16 ( (l’importo va preventivamente controllato in quanto potrebbe essere variato) solo nel caso di richiesta di porto di fucile per uso caccia;
  8. Nr. 1 marca da bollo da € 16,00;
  9. Autocertificazione cumulativa di residenza e stato di famiglia, resa ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. nr. 445 dl 28/12/2000. Ai sensi dell’art. 15 legge 12/11/11 nr. 183 non sono ammessi certificati rilasciati dalla pubblica amministrazione.

Ovviamente quanto indicato ai punti d. e g. deve essere consegnato solo ed esclusivamente se si ha l’intenzione di richiedere il porto di fucile uso caccia


Ulteriori informazioni potranno essere richieste telefonando al numero 0144.57941 negli orari indicati di apertura della  della Sezione oppure tramite il modulo contatti presente nel sito.